Da dove viene il caffè?

Il caffè è l'unica bevanda calda che ha un potente effetto su milioni di persone in tutto il mondo. La spinta acquisita dalla caffeina, e il modo in cui sveglia il cervello addormentato di una persona, è bramata quotidianamente su larga scala. Ma qualcuno sa nemmeno da dove viene questa magnifica, magica, bevanda che imperversa sull'energia?

La scoperta storica del caffè avvenne nel XV secolo nei monasteri sufi dello Yemen. Presto si diffuse al Cairo, alla Mecca e al resto del Medio Oriente, dell'India meridionale, della Persia, della Turchia e dell'Africa, seguita dalla sua diffusione in Europa e poi in America.

Nei termini più semplici, il caffè proviene dalla pianta di chicco di caffè, che è una pianta folta che assomiglia a un cespuglio di bacche o una vite ed è piuttosto alta. Possiedono foglie verde scuro, ceroso e ricche. Esistono due tipi principali di piante di caffè: la pianta arabica e la pianta di Robusta. Il resto delle varietà si trova tra questi due e sono sottotipi.

La pianta di caffè Arabica è abbastanza superiore quando parliamo di qualità e sapore. Questi vengono coltivati in terreni più elevati e i fagioli sviluppano il loro sapore dopo aver ricevuto un po 'di tempo aggiuntivo. I fagioli Arabica sono coltivati in una banda di paesi che si trovano intorno all'equatore della Terra , nota come "cintura di caffè". Tutti i caffè artigianali di fascia alta, costosi provengono da questo tipo.

I fagioli Robusta hanno un contenuto di caffeina più forte rispetto all'Arabica e producono anche più resa. Quest'ultimo è resistente alle malattie, quindi cresce sempre di più. Tuttavia, viene utilizzato per fare caffè di qualità inferiore e tipi istantanei. Questi fagioli sono coltivati principalmente in Africa, Indonesia e Vietnam.

Il caffè che bevi attraversa più fasi della sua vita prima che raggiunga la tua tazza. Il seme viene piantato in grandi vivai durante la stagione delle piogge ed è spesso annaffiato. Il terreno viene mantenuto umido per far crescere le radici e una volta che la pianta raggiunge un certo stadio, viene piantato permanentemente nel campo sotto la luce del sole.

Di solito, i nuovi alberi di caffè portano frutti dopo 3-4 anni. Il frutto è noto come ciliegia di caffè e viene raccolto quando è un rosso intenso. Alcune colture producono un raccolto all'anno, mentre altre varietà possono produrre due colture: la principale e la secondaria. In paesi come il Brasile, il processo di raccolta dei campi in meccanizzato.

Una volta raccolte, le ciliegie vengono lavorate tramite il metodo secco che consente loro di asciugarsi al sole per settimane fino a quando l'umidità scende all'11%, o tramite il metodo umido attraverso il quale la polpa viene rimossa dalla ciliegia e i fagioli vengono essiccati e quindi passati attraverso canali d'acqua e fusti rotanti. I fagioli vengono quindi fermentati e essiccati al sole o essiccati a macchina

Segue la macinazione dei fagioli attraverso lo scafo (rimozione dell'intera buccia), la lucidatura, la classificazione e la cernita prima di essere esportati per degustazioni ripetute per determinare la qualità dei fagioli. I fagioli devono essere tostati che convertono il caffè verde in fagiolini aromatici e vengono macinati prima di essere infine prodotti e versati in tazze da servire. Quindi, il processo è lungo ed estenuante, ma il caffè ne vale sempre la pena.

Lascia un commento